Winterschacht im osten

Istituita il 25 maggio 1942 e concessa sino al 4 settembre 1944, la Winterschlacht Im Osten - meglio conosciuta come Ostmedaille - era una decorazione individuale destinata ai militari dell'Asse che possedevano almeno uno di questi requisiti: aver partecipato ai combattimenti sul fronte russo per quattordici giorni o più (per gli avieri la partecipazione a trenta o più missioni di combattimento) tra il 15 novembre 1941 e il 15 aprile 1942, aver prestato servizio ininterrotto in zona di combattimento per sessanta o più giorni, essere stato autorizzato a fregiarsi con il distintivo di ferita (o congelamento) di guerra subìta al fronte russo. La medaglia, concessa anche "alla memoria", era tenuta in gran conto, considerate le difficilissime condizioni ambientali di quell'inverno (era soprannominata dai tedeschi Gefrierfleischorden, medaglia dell'Ordine della carne congelata).
Il rosso del nastro simboleggiava il sangue versato, il bianco la neve di Russia, il nero la memoria dei Caduti e, come per la Croce di Ferro, le insegne della decorazione erano spesso portate all'asola della giubba. Non ci è noto il numero dei Legionari della Tagliamento insigniti con questa decorazione.

Winterschacht im osten

Nastro della Ostmedaille apposto all'asola della giubba sotto il nastro della Croce di ferro di 2° classe.

Winterschacht im osten

Nastrino.

Winterschacht im osten